Chiara Paniccia

Chiara Paniccia (Roma, 1987) è dottore di ricerca in Storia dell’arte medievale e cultore della materia all’Università degli Studi della Tuscia. I suoi interessi si concentrano sulle arti figurative nel Medioevo centrale e basso e nel primo Rinascimento, con particolare attenzione alla programmazione iconografica e all’organizzazione delle botteghe, al dialogo tra arte monumentale e libro miniato, alle committenze cardinalizie e pontificie. Attualmente è impegnata nel progetto di catalogazione dei manoscritti miniati del fondo Urbinate della Biblioteca Apostolica Vaticana, in qualità di schedatrice e di revisore del catalogo.

Profilo academia: https://kataclima.academia.edu/ChiaraPaniccia

Principali pubblicazioni:
– Iacopo Stefaneschi e Pietro Cavallini a Santa Maria in Trastevere: immagini scritte, scritture in immagine nel ciclo musivo con le storie della Vergine, in Memoria e materia: proposte e riflessioni, a cura di E. Anzellotti, C. Rapone, L.Salvatelli, Roma 2014, ed. Gangemi, pp. 45-56.
– Il cero pasquale della cattedrale di Gaeta: iconografia, iconologia, politica di un arredo liturgico, «Bullettinodell’Istituto storico italiano per il Medioevo», 117 (2015), pp. 139-176.
– Ottaviano Ubaldini: un cardinale committente nella Roma del XIII secolo, in Il libro miniato e i suoi committenti, Atti del Convegno (Santa Maria Capua Vetere, Seconda Università di Napoli, Dipartimento di Lettere e Beni culturali, 20 maggio 2013 – Napoli, Rettorato della Seconda Università di Napoli 21 maggio 2013), a cura di T. D’Urso, A. Perriccioli Saggese, G. Zanichelli, Padova 2016, ed. Il Poligrafo, pp. 345-358.
– Libri miniati presso le corti cardinalizie: un caso significativo, in Il libro miniato a Roma nel Duecento. Riflessioni e proposte, a cura di S. Maddalo, con la collaborazione di E. Ponzi, Roma 2016, ed. Istituto Storico Italiano per il Medioevo, Roma 2016, pp. 521-534.
– Dalla pagina alla parete, dalla parete alla pagina: riflessioni sulle équipes romane nel Duecento, in Il libro miniato a Roma nel Duecento. Riflessioni e proposte, a cura di S. Maddalo, con la collaborazione di E. Ponzi, Roma 2016,
ed. Istituto Storico Italiano per il Medioevo, Roma 2016, pp. 309-331.
– Frammenti inediti del Terzo Maestro di Anagni nelle pitture di Santa Maria in arce a Jenne: una committenza Conti, in Memoria e materia dell’opera d’arte. Per nuovi orizzonti di ricerca, a cura di E. Cristallini, Roma 2017, pp. 79-87.
– Quale gotico? Intorno alla cultura figurativa del Maestro del cero di Gaeta, in Gaeta medievale e la sua cattedrale, a cura di M. D’Onofrio e M. Gianandrea, c.d.s.
– Per una storia della Storia della miniatura. Linee storiografiche di una disciplina illustrata, «Hvmanistica», 11 (2017), c.d.s.