Cristina Quattrini

Laureata e specializzata all’Università degli Studi di Milano, ha conseguito un dottorato di ricerca
in Storia e Critica d’Arte all’Università degli Studi di Torino e un post dottorato su Bernardino
Luini all’Università degli Studi di Padova. Nel 2000 è entrata come funzionaria storica dell’arte
alla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Milano; attualmente è
curatrice delle sezioni della pittura lombarda e piemontese del Rinascimento e della pittura
marchigiana umbra e toscana della Pinacoteca di Brera. Si occupa di arte lombarda del
Rinascimento e di miniatura italiana dei secoli XV e XVI. È autrice di contributi su vari artisti
dell’Italia settentrionale, fra i quali Bernardo Zenale, Bernardino Luini, Marco d’Oggiono, Giovanni
Agostino da Lodi. Ha collaborato con varie riviste, fra le quali Nuovi Studi e Bollettino d’Arte, è
stata fra i curatori della mostra Bramante a Milano. Le arti in Lombardia 1477-1499 tenutasi alla
Pinacoteca di Brera fra il 2014 e il 2015 e si è occupata a lungo della serie di mostre Brera mai
vista, dedicata ai dipinti dei depositi della Pinacoteca.