Laura Nuvoloni

Sono una catalogatrice e studiosa di manoscritti medievali e moderni e incunaboli. Mi sono laureata in
Filologia Italiana presso l’Università di Ca’ Foscari di Venezia nel 1991 con una tesi sui manoscritti
contenenti le opere italiane di Francesco Petrarca. Avendo ottenuto un certificato di restauratrice del
libro e opere d’arte su carta o pergamena presso l’Istituto di Patologia del Libro di Roma nel 1981 e
avendo partecipato a corsi internazionali per la conservazione di legature librarie, opere d’arte su carta
occidentale e orientale, ho lavorato per alcuni anni come restauratrice a Venezia. Nel 1994 mi sono
trasferita a Londra per studiare paleografia e codicologia con la Professoressa de la Mare presso il
King’s College di Londra. Dal 1994 al 2015 ho lavorato a tempo pieno come catalogatrice nei
Dipartimenti di Manoscritti occidentali di Sotheby’s e della British Library a Londra e il Dipartimento
di Libri Rari della Cambridge University Library.
Attualmente lavoro come catalogatrice e curatrice free-lance di manoscritti medievali e incunaboli per
la biblioteca del Conte di Leicester ad Holkham Hall, insegno paleografia italiana al Warburg Institute
(anno accademico 2017-2018) e collaboro al progetto 15cBookTrade dell’Università di Oxford con
una breve consulenza in vista della mostra Printing R-evolution and society 1450-1500. Fifty years
that changed Europe, che aprirà a Venezia il 19 settembre 2018.
Sto preparando i seguenti lavori per pubblicazione:
Aurelio Malandrino e L. Nuvoloni, Catalogo dei manoscritti petrarcheschi italiani della Biblioteca
Nazionale Marciana di Venezia: 'Canzoniere', 'Trionfi', 'Disperse'. Roma e Padova: Editrice Antenore
(Censimento dei codici petrarcheschi).
L. Nuvoloni, A Catalogue of the Manuscripts in the Library at Holkham Hall, Vol. 1, Part 2:
Manuscripts from Italy to 1500, 400-end. Turnhout: Brepols Publishers.
Le mie pubblicazioni includono:
Libri
A.C. de la Mare and L. Nuvoloni, Bartolomeo Sanvito: The Life and Work of a Renaissance Scribe, a
cura di A.R.A. Hobson e C. de Hamel. Paris and Whitsbury: Association internationale de
Bibliophilie and Society of Handwriting of Italian Humanists, 2009.
Articoli
L. Nuvoloni, S. Parkin and P. Sachet, Aldo Manuzio e l’oggetto libro, in Aldo Manuzio. Il
rinascimento di Venezia, catalogo della mostra (Venezia – Galleria dell’Accademia, 19 marzo – 19
giugno 2016), a cura di G. Beltramini e D. Gasparotto. Venezia: Marsilio, 2016, pp. 77-89.
L. Nuvoloni, Bartolomeo Sanvito and Tilly de la Mare, in Palaeography, Humanism and Manuscript
Illumination: Essays in Memory of Albinia C. de la Mare, Proceedings of the International
Conference, King’s College London and Warburg Institute, 17 – 19 November 2011, a cura di R.
Black, J. Kraye e L. Nuvoloni. London: Warburg Institute (Warburg Institute Colloquia), 2016, pp.
251-278, 432 (tav.).
L. Nuvoloni, A book from fair Verona, in Emprynted in thys manere: Early Printed Treasures from
Cambridge University Library, a cura di E. Potten e E. Dourish. Cambridge: Cambridge University
Library, 2014, pp. 66-69.
L. Nuvoloni, Bartolomeo Sanvito e i suoi artisti nella Padova dei primi anni Sessanta del
Quattrocento, in Il codice miniato in Europa. Libri per la chiesa, per la città, per la corte, [Atti del
Convegno internazionale Libri miniati per la chiesa, per la città, per la corte in Europa: lavori in
corso, Università di Padova – Museo Diocesano di Padova – Biblioteca Capitolare di Padova, 2 – 4

dicembre 2010], a cura di G. Mariani Canova e S. Perriccioli Saggese. Padova: Il Poligrafo, 2014, pp.
493-508.
L. Nuvoloni, Una aggiunta al catalogo di Antonio Maria da Villafora: il Corona florida medicinae di
Antonio Gazio (1491) presso la University Library di Cambridge, in Miniatura. Lo sguardo e la
parola. Studi in onore di Giordana Mariani Canova, a cura F. Toniolo e G. Toscano. Milano: Silvana
Editoriale, 2012, pp. 330-335.
L. Nuvoloni, The Woodcut as Exemplar: Sources of Inspiration for the Decoration of a Venetian
Incunabulum, in Incunabula on the Move : The Production, Circulation and Collection of Early Printed
Books, Proceedings of the International Conference, The Gillespie Conference Centre, Clare College,
Cambridge, 6 March 2012, a cura di E. Potten e S. Tokunaga. Transaction of the Cambridge
Bibliographical Society, 15.1 (2012), pp. 141-163.
L. Nuvoloni, Medieval Medical Manuscripts in the British Library’s Harleian Collection, in Between
Text and Patient. The Medical Enterprise in Medieval & Early Modern Europe, a cura di F. E. Glaze
e B. K. Nance. Firenze: Sismel, Edizioni del Galluzzo, 2011 (Micrologus' Library, 39), pp. 513-531,
con tavole.
L. Nuvoloni, Pier Antonio Sallando o “il più excellente scriptore credo habia il mondo”, in Il libro
d'Ore Durazzo. Volume di commento, a cura di A. De Marchi. Modena: Panini, 2008, pp. 145-188.
L. Nuvoloni, The scribe and the scholar: Bartolomeo Sanvito and Prof. Albinia de la Mare, «Bulletin
du bibliophile», 2 (2005), pp. 247-270.